Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione di terze parti per proporti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per maggiori informazioni, ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy. Cliccando su “Continua” o proseguendo nella navigazione acconsenti all’utilizzo di tali cookie.

L’Europa chiede altre misure contro l’inquinamento aereo

FTA Online News, Milano  12 Feb 2018 - 18:22

L’Italia presenta un nuovo documento



Ancora tensioni sulla qualità dell’aria e l’inquinamento in Europa. Nove dei maggiori Paesi dell’Unione europea hanno rischiato, e rischiano ancora, il deferimento all’alta Corte di Giustizia Europea da parte della Commissione Ue per la mancanza di risultati adeguati nel contrasto allo smog.

Il pericolo nell’immediato è stato sventato dalla presentazione dei vari ministri dell’Ambiente dei Paesi sotto accusa (Italia, Germania, Francia, Spagna, Gran Bretagna, Romania, Ungheria, Repubblica Ceca e Slovacchia) di nuove proposte per affrontare il problema.

In particolare il ministro dell’Ambiente italiano Gian Luca Galletti ha annunciato l’invio di un nuovo documento e la trasmissione del dossier relativo alle misure messe in campo per migliorare la qualità dell’aria. Galletti ha espresso l’auspicio che il Commissario UE per l’Ambiente Karmenu Vella comprenda l’entità degli sforzi attuati dal Bel Paese.


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.


Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.