Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione di terze parti per proporti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per maggiori informazioni, ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy. Cliccando su “Continua” o proseguendo nella navigazione acconsenti all’utilizzo di tali cookie.

Il segmento green di ExtraMOT continua a crescere con l’obbligazione Hera

20 Apr 2017 - 10:45

Il titolo di Hera S.p.A. in quotazione sul mercato ExtraMOT di Borsa Italiana viene incluso nel segmento dedicato ai green e/o social bond nato per offrire agli investitori istituzionali e retail la possibilità di identificare gli strumenti i cui proventi vengono destinati al finanziamento di progetti con specifici benefici o impatti di natura ambientale e/o sociale.

In particolare la multiutility ha lanciato nel 2014 un’emissione obbligazionaria decennale destinata a finanziare o rifinanziare progetti legati alla sostenibilità in 4 ambiti: lotta al cambiamento climatico, riduzione delle emissioni, qualità della depurazione acque e gestione dei rifiuti. Per ogni linea d’intervento Hera ha identificato una serie di investimenti specifici sui quali attivare un processo di monitoraggio e rendicontazione per assicurare al mercato la corretta e trasparente destinazione dei fondi raccolti ai progetti.

Si tratta di un’emissione di 500 milioni complessivi, di durata decennale, con una cedola del 2,375% e un rendimento pari a 2,436%.

Con l’obbligazione di Hera, il listino dei titoli green sui mercati obbligazionari di Borsa Italiana si arricchisce di un’ulteriore importante emissione corporate a livello europeo.

Pietro Poletto, Responsabile dei mercati obbligazionari del LSEG:
“Gli investitori di tutto il mondo guardano con crescente interesse alle tematiche di Enviromental, Social e Governance (ESG) nelle proprie politiche di investimento. Con il nuovo segmento di ExtraMOT, Borsa Italiana offre uno strumento importante per individuare le obbligazioni che finanziano progetti di impatto ambientale e/o sociale, allineandosi così alle best practice internazionali. Siamo felici che il segmento stia crescendo con l’emissione corporate di Hera, pioniere in Italia di questa tipologia di obbligazioni”.

Stefano Venier, Amministratore Delegato di Hera:
“Hera è stata la prima azienda in Italia ad emettere un green bond grazie alla sua naturale predisposizione ad investire in progetti con caratteristiche compatibili con le regole di questi nuovi prodotti finanziari. Il nostro Gruppo, infatti, investe da sempre in settori che contribuiscono al miglioramento della sostenibilità ambientale e rendiconta gli impatti di questi progetti, in modo analitico, da ormai 10 anni nel proprio bilancio di sostenibilità che viene approvato insieme al bilancio di esercizio”.

Per scaricare il comunicato in PDF: (pdffile pdf - 91 KB)

Per ulteriori informazioni:
Oriana Pagano                                                   +39 02 7242 6360

Antonio Gullotti                                media.relations@borsaitaliana.it

Twitter                                                              @BorsaitalianaIT


Borsa Italiana
Borsa Italiana è una delle principali borse europee e conta più di 380 società quotate sui propri mercati. Si occupa della gestione dei mercati azionari, obbligazionari e dei derivati. Tra i principali mercati azionari gestiti ci sono MTA – con il segmento STAR – AIM Italia – dedicato alle piccole imprese – e il MIV. Gli altri mercati gestiti sono IDEM, ETFplus, MOT, ExtraMOT e ExtraMOT PRO. Da ottobre 2007 Borsa Italiana fa parte del London Stock Exchange Group. www.borsaitaliana.it