Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione di terze parti per proporti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per maggiori informazioni, ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy. Cliccando su “Continua” o proseguendo nella navigazione acconsenti all’utilizzo di tali cookie.

La World Bank emette su EuroMOT due obbligazioni per lo sviluppo sostenibile

26 Set 2016 - 11:37

-       In negoziazione due obbligazioni per un controvalore di circa 9,5 milioni di euro

Da oggi in negoziazione su EuroMOT due obbligazioni a tasso fisso emesse dalla World Bank per un controvalore complessivo di circa 9,5 milioni di euro. Le obbligazioni hanno scadenza 26 settembre 2019 e sono emesse in Rand Sudafricani (ZAR), con tasso cedolare pari al 6,60%, e in Real Brasiliani (BRL), con tasso cedolare pari al 7,60%.

Le cedole verranno pagate su base trimestrale il 26 di marzo, giugno, settembre e dicembre di ogni anno a partire dal 26 dicembre 2016.   

BNP Paribas ha agito in qualità di operatore incaricato alla distribuzione dei titoli e agirà in qualità di Specialista del secondario.

Il segmento EuroMOT raggiunge così quota 779 strumenti quotati.

In occasione dell’inizio delle negoziazioni Pietro Poletto, Responsabile dei mercati obbligazionari di Borsa Italiana, ha commentato:

“Il canale distributivo diretto scelto dalla World Bank conferma la decisione strategica di un emittente di elevato merito di credito di rivolgersi direttamente all’investitore finale, utilizzando il canale distributivo offerto dalla piattaforma di negoziazione di Borsa Italiana, offrendo  l’accesso alle proprie  emissioni obbligazionarie, interessanti sia in termini di struttura sia in termini di diversificazione di valuta, in un contesto di mercato caratterizzato da tassi di interesse particolarmente bassi per emissioni denominate in euro. Questa nuova emissione della World Bank, arricchisce la nostra offerta obbligazionaria  e risponde alla crescente esigenza degli investitori di investimenti sostenibili”.

Nevia Gregorini, Responsabile Public Distribution di BNP Paribas Corporate & Institutional Banking, ha dichiarato: “Siamo particolarmente orgogliosi di questa collaborazione con la Banca Mondiale: queste Obbligazioni sovranazionali sono di particolare interesse dati i tassi in Euro ai minimi storici. Queste emissioni, che non sono soggette a bail-in, offrono agli investitori importanti vantaggi in termini di diversificazione valutaria e tassazione agevolata, pari al 12,50%”.

La Banca Mondiale si finanzia attraverso il mercato dei capitali per sostenere progetti sostenibili nei paesi in via di sviluppo al fine di migliorare gli standard di vita, tutelare il patrimonio ambientale e promuovere diversi settori quali, ad esempio, istruzione, sanità e infrastrutture.

La missione della Banca Mondiale è di porre fine all’estrema povertà nell’arco della prossima generazione e di promuovere benessere condiviso. Questi obiettivi dovranno essere raggiunti in modo sostenibile nel tempo affinché possano essere trasmessi di generazione in generazione.

 

Per ulteriori informazioni:

Oriana Pagano
Stefano Totoro
+39 02 7242 6360
media.relations@borsaitaliana.it      

Per scaricare il comunicato in PDF: (pdffile pdf - 168 KB)