Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione di terze parti per proporti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per maggiori informazioni, ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy. Cliccando su “Continua” o proseguendo nella navigazione acconsenti all’utilizzo di tali cookie.

La World Bank emette due nuove obbligazioni sul MOT

16 Nov 2016 - 12:22

-       In negoziazione due obbligazioni per un controvalore di circa 6 milioni di euro

Da oggi in negoziazione su EuroMOT due obbligazioni a tasso fisso emesse dalla World Bank per un controvalore complessivo di quasi 6 milioni di euro. Le obbligazioni hanno scadenza il 16 novembre 2019 e sono emesse in Pesos messicani (MXN), con tasso cedolare pari al 4,10%, e in Lire turche (TRY), con tasso cedolare pari al 6,80%.

Le cedole verranno pagate su base trimestrale il 16 dei mesi di febbraio, maggio, agosto e novembre di ogni anno a partire dal 16 febbraio 2017.

BNP Paribas ha agito in qualità di operatore incaricato alla distribuzione dei titoli e agirà in qualità di Specialista del secondario.

Pietro Poletto, Head of Fixed Income Markets at London Stock Exchange Group ha detto:
“Le nuove obbligazioni quotate sul mercato  MOT  di Borsa Italiana dalla  World Bank fanno parte di una strategia più ampia di emissione che prevede  di espandere le asset class disponibili sul mercato italiano. Inoltre, un’emittente  di elevato standing come la Banca Mondiale assicura anche  un investimento relativo a progetti sostenibili e consente  anche una  diversificazione valutaria grazie alla denominazione in lire turche e pesos messicani”.

Nevia Gregorini, Responsabile Public Distribution, BNP Paribas Corporate & Institutional Banking ha dichiarato:
"Siamo molto orgogliosi di collaborare con la Banca Mondiale nell’offerta di soluzioni di investimento sostenibile agli investitori italiani. Queste emissioni in Peso Messicano e Lira Turca fanno parte di un più ampio programma avviato nel luglio 2016, con le obbligazioni denominate rispettivamente in Renminbi cinese (RMB) e Rupia indiana (INR), seguite dalle obbligazioni in Rand sudafricano (ZAR) e Real brasiliano (BRL). Queste emissioni sovranazionali sono particolarmente interessanti perché non sono soggette a bail-in e offrono agli investitori importanti vantaggi in termini di diversificazione valutaria e tassazione agevolata, pari al 12,50%".

Per ulteriori informazioni:


Oriana Pagano                                                               +39 02 7242 6360
Stefano Totoro                                        media.relations@borsaitaliana.it        

                           

                                                                              @BorsaItalianaIT