Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione di terze parti per proporti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per maggiori informazioni, ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy. Cliccando su “Continua” o proseguendo nella navigazione acconsenti all’utilizzo di tali cookie.

A Milano la Small Cap Conference 2016

29 Nov 2016 - 11:30

-       32 società e 63 investitori  partecipano all’evento

-       Oltre 130 incontri richiesti

 

Sono più di 30 le società che oggi incontrano la comunità finanziaria per presentare le proprie strategie e i propri risultati in presentazioni pubbliche e negli oltre 130 meeting one to one organizzati nell’ambito della Small Cap Conference 2016. Oggi, nella sede di Borsa Italiana, si rinnova l’appuntamento dedicato alle società di piccola e media capitalizzazione.

Le 31 società quotate che partecipano alla Small Cap Conference 2016 sono:
Abitare In, Axelero, Biodue, Bomi Italia, Clabo, Cover 50, Digital Magics, Digitouch, Dominion Hosting Holding, Elettra Investimenti, Energica Motor Company, Enertronica, Expert System , Mail-Up, Giglio Group, Giorgio Fedon, H-Farm, Iniziative Bresciane, Leone Film Group, Lu-Ve, Lventure Group, Masi Agricola, Modelleria Brambilla, Molecular Medicine , Piteco, Safe Bag, Snai, Tbs Group, Tech Value, Triboo, Vetrya.
Anche WIIT, società appartenente al programma ELITE, avrà la possibilità di partecipare alla Conference e incontrare gli oltre 60 investitori presenti.

La sessione plenaria di apertura con Raffaele Jerusalmi, CEO di Borsa Italiana, il Capo della Segreteria Tecnica del Ministero dell’Economia e delle Finanze, Fabrizio Pagani e il Coordinatore Gruppo Tecnico per Credito e Finanza di Confindustria, Matteo Zanetti rappresenta un’occasione per fare il punto sulle strategie del sistema italiano per sostenere in modo sinergico le PMI del Paese.

Le Small Cap in Borsa Italiana:
Le Small Cap quotate sui mercati di Borsa Italiana sono 213 e rappresentano il 67% dell’intero listino con una capitalizzazione pari a 19,2 miliardi di euro (dati aggiornati a ottobre 2016). 19 i settori rappresentati con ricavi aggregati di 52,6 milioni di euro per oltre 157.000 posti di lavoro impiegati e negli ultimi 5 anni una crescita media dei ricavi del 10%[1]. Le Small Cap hanno raccolto oltre 22,5 miliardi di euro sui mercati di Borsa Italiana tramite IPO e successivi aumenti di capitali. Negli ultimi 2 anni si sono quotate 40 small caps, di cui 28 sul mercato AIM Italia, dedicato alle società con alto potenziale di crescita.

Raffaele Jerusalmi, Amministratore Delegato di Borsa Italiana, ha dichiarato:
“Le piccole e medie imprese del nostro Paese guardano con crescente interesse al mercato dei capitali che svolge oggi un ruolo importante nel supportare le aziende a mantenere, ed in alcuni casi conquistare, un ruolo di leadership in diversi settori. In particolare, AIM Italia ha saputo dimostrarsi una buona soluzione per la raccolta di capitali, grazie all’approccio equilibrato nella regolamentazione e ai tempi ridotti per accedere al mercato. Per poter consolidare il ruolo dei mercati quale strumento di crescita delle PMI e del Paese occorre aumentare la presenza di investitori domestici dedicati all’investimento in questa asset class. Guardiamo con molta attenzione alle misure che il Governo sta introducendo a favore dell’investimento nell’economia reale, con l’auspicio che nuovi flussi di capitale favoriscano le PMI”.



[1] Dati elaborati in collaborazione con Bureau van Dijk su data base Orbis

Per ulteriori informazioni:
Oriana Pagano                                                              +39 02 7242 6360
Stefano Totoro                                            media.relations@borsaitaliana.it                                             

                                                                                 
Twitter                                                                  @BorsaitalianaIT

Per scaricare il comunicato in pdf: (pdffile pdf - 202 KB)