Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione di terze parti per proporti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per maggiori informazioni, ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy. Cliccando su “Continua” o proseguendo nella navigazione acconsenti all’utilizzo di tali cookie.

Eni e Mercedes quotano due obbligazioni su ExtraMOT PRO

27 Mag 2016 - 12:00

-       Eni S.p.A. quota la più grande obbligazione convertibile per ammontare su ExtraMOT PRO

-       Mercedes Benz Financial Services quota la terza tranche dopo le prime emissioni del dicembre 2015


Borsa Italiana dà il benvenuto a due nuove obbligazioni quotate da Eni S.p.A e Mercedes Benz Financial Services Italia S.p.A. sul segmento ExtraMOT PRO.
Il mercato raggiunge così quota 173 strumenti quotati dal suo lancio e supera i 7 miliardi di ammontare complessivamente raccolti da quando è stato avviato.

Eni S.p.A, azienda impegnata nelle attività di ricerca, produzione, trasporto, trasformazione e commercializzazione di petrolio e gas naturale, ha richiesto la quotazione dell’obbligazione convertibile per un ammontare di 400.000.000 euro con scadenza il 13 aprile 2022. 

Mercedes Benz Financial Services Italia S.p.A., finanziaria del Gruppo Daimler in Italia per i marchi Mercedes-Benz e Smart, ha collocato una nuova obbligazione per un ammontare di 70.000.000 euro con scadenza il 25 maggio 2018.
Per Mercedes Benz Financial Services Italia S.p.A. si tratta del terzo bond quotato su ExtraMOT PRO.


In occasione dell’inizio delle negoziazioni Pietro Poletto, Responsabile dei Mercati Obbligazionari di Borsa Italiana, ha commentato:

“Siamo lieti di accogliere due grandi aziende come Eni S.p.A. e Mercedes Benz Financial Services Italia S.p.A. su ExtraMOT PRO. ExtraMOT PRO si dimostra un mercato flessibile che ben si adatta ad accogliere strumenti di debito di diversa natura ed ammontare, ponendosi ormai a livello internazionale come il mercato professionale di riferimento per le società italiane.”

 

Per ulteriori informazioni:

Oriana Pagano
+39 02 7242 6360
media.relations@borsaitaliana.it      

Per scaricare il comunicato in PDF: (pdffile pdf - 231 KB)