Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione di terze parti per proporti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per maggiori informazioni, ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy. Cliccando su “Continua” o proseguendo nella navigazione acconsenti all’utilizzo di tali cookie.

Comitato per la Corporate Governance

03 Dic 2015 - 17:48

Comitato per la Corporate Governance:

-         terzo Rapporto sull’applicazione del Codice di Autodisciplina: il Comitato segnala agli emittenti le aree di miglioramento

-         avvio della Italy Corporate Governance Conference.

 

Milano, 3 dicembre 2015 - Si è riunito oggi, presso Borsa Italiana, il Comitato per la Corporate Governance, presieduto da Gabriele Galateri di Genola.

Nel corso della riunione è stata approvata la relazione annuale sull’attività svolta, che contiene anche il terzo Rapporto del Comitato sull’applicazione del Codice di Autodisciplina. Il Rapporto offre una panoramica su alcuni aspetti della governance degli emittenti. La sezione di approfondimento del Rapporto di quest’anno è dedicata al tema dell’effettività del consiglio di amministrazione, tenuto conto dei dati relativi alle riunioni e alla partecipazione dei singoli amministratori, alla qualità dell’informativa pre-consiliare e consiliare, alla partecipazione dei dirigenti alle riunioni del board, all’attività di board evaluation e ai piani di successione.

Dal Rapporto emerge un’applicazione matura del Codice di autodisciplina da parte delle società quotate. Le informazioni fornite nelle relazioni annuali sugli assetti proprietari e sul governo societario risultano quasi sempre accurate e di buona qualità, sia in caso di applicazione che in caso di disapplicazione di singole raccomandazioni del Codice di Autodisciplina. Nell’analisi svolta dal Comitato sono state, tuttavia, rilevate alcune aree di miglioramento, sulle quali saranno sensibilizzati i presidenti degli organi di amministrazione delle società quotate.

Per quanto riguarda le future attività del Comitato, è stato deciso che anche per il 2016 il monitoraggio sarà focalizzato sull’effettività del consiglio di amministrazione. è stato, inoltre, dato avvio a un progetto di revisione della struttura del Codice, da finalizzarsi entro il 2017.

Alla riunione è intervenuto Marcello Bianchi, Chairman dell’OECD Corporate Governance Committee, il quale ha illustrato ai presenti i G20/OECD Principles of Corporate Governance approvati nel mese di settembre 2015.

Al termine dell’incontro, hanno avuto inizio i lavori dell’Italy Corporate Governance Conference, durante la quale saranno approfondite alcune tematiche cruciali del governo societario, quali il processo di nomina degli amministratori e il ruolo di “stewardship” degli investitori.

La composizione del Comitato è stata aggiornata mediante l’ingresso di Giovanni Battista Mazzucchelli e di Massimo Tononi (peraltro già membro del Comitato in qualità di Presidente di Borsa Italiana) in sostituzione di due membri che avevano esaurito il loro mandato.

 

* * *

 

Composizione del Comitato per la Corporate Governance: Carlo Acutis, Sergio Albarelli, Tommaso Corcos, Rodolfo De Benedetti, Luca Garavoglia, Gabriele Galateri di Genola (Presidente), Fabio Galli, Federico Ghizzoni, Patrizia Grieco, Gian Maria Gros-Pietro, Raffaele Jerusalmi, Giordano Lombardo (Vice Presidente), Emma Marcegaglia, Giovanni Battista Mazzucchelli, Stefano Micossi, Aldo Minucci, Marcella Panucci, Carlo Pesenti, Giuseppe Recchi, Giovanni Sabatini, Maurizio Sella, Massimo Tononi, Marco Tronchetti Provera.

Per scaricare il comunicato in PDF(pdffile pdf - 129 KB)