Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione di terze parti per proporti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per maggiori informazioni, ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy. Cliccando su “Continua” o proseguendo nella navigazione acconsenti all’utilizzo di tali cookie.

Review dei mercati 2014

30 Dic 2014 - 13:25

-       Ammissioni sui mercati azionari: 28
-       26 IPO (5 su MTA e 21 su AIM Italia)
-       Raccolta totale: 14 miliardi di cui 2,9 miliardi di euro in IPO e 11,1 in aumento di capitale
-       Capitalizzazione totale: 470,4 miliardi di euro (in crescita rispetto al 2013)
-       ETFplus: record storico di masse gestite: 36,9 miliardi di euro con una crescita di +37,91% da fine 2013
-       Borsa Italiana conferma la leadership in Europa per contratti scambiati su ETFplus e MOT (dati a fine novembre 2014)
-       Anno di crescita per IDEM con 38,9 milioni di contratti standard scambiati e record storici per scambi in singola seduta

 

I DATI DI MERCATO 2014

(DATI AGGIORNATI AL 23 dicembre 2014)

Il 2014 si chiude con 342 società quotate sui mercati di Borsa Italiana. Nel dettaglio: 285 società sul mercato MTA (di cui 66 STAR) e 57 su AIM Italia.

 

-       Le nuove ammissioni nel 2014 sono state 28 di cui 26 IPO
-       IPO: 5 su MTA e 21 su AIM Italia
MTA: Anima Holding, Cerved Information Solutions, Finecobank, Fincantieri e Rai Way
AIM Italia: Agronomia, Axélero, Bio-On, Blue Note, Ecosuntek, Energy Lab, Expert System, Gala, Go Internet, Gruppo Green Power, Iniziative Bresciane, Lucisano Media Group, MailUp, Modelleria Brambilla, MP7 Italia, Notorious Pictures, PLT Energia, Sunshine Capital Investments,Tech-Value, Tecnoinvestimenti, Triboo Media
-       Ammissioni: 1 su MTA ( Fiat Chrysler Automobiles) e 1 su AIM Italia (Giorgio Fedon)

Le IPO erano state 18 nel 2013 e 6 nel 2012.
Le società revocate sono state 12.

-       Al 23 dicembre, l’indice FTSE Italia All Share registra una crescita pari a +1,23% (max annuale 23.861 il 10 giugno 2014; min 19.127 il 16 ottobre 2014). L’indice FTSE MIB in crescita di +2,03% (max annuale 22.503 il 10 giugno 2014; min 18.079 il 15 dicembre 2014).

-       All’interno del mercato azionario il segmento STAR si è distinto per una performance più alta rispetto agli indici principali: l’indice FTSE Italia STAR registra infatti una crescita su base annua del +8,85% (max annuale nonché record storico 20.007 il 1 aprile 2014).

-       La capitalizzazione complessiva delle società quotate si attesta a 470,4 miliardi di euro, in crescita rispetto al 2013, e pari al 29,1% del PIL.

-       Gli scambi di azioni hanno raggiunto una media giornaliera di 2,9 miliardi di euro (+33,6% sulla media giornaliera del 2013) e oltre 264.500 contratti (+17%). Complessivamente sono stati scambiati oltre 66,2 milioni di contratti e un controvalore di oltre 720,3 miliardi di euro. Il massimo giornaliero per controvalore scambiato è stato raggiunto il 16 ottobre 2014 con 5,7 miliardi di euro e 538.734 contratti scambiati.

-       Unicredit è stata l’azione più scambiata sia per controvalore, con un totale di 112,3 miliardi di euro, sia in termini di contratti, 5 milioni al 23 dicembre 2014.

-       Nel 2014 il totale della raccolta è pari a 14 miliardi di euro da parte di società già quotate o di nuova ammissione. 27 operazioni di aumento di capitale hanno raccolto 11,1 miliardi di euro. Le 26 società che si sono quotate sui mercati di Borsa Italiana attraverso Initial Public Offering in fase di collocamento hanno raccolto 2,9 miliardi di euro.
7 le OPA nel 2014, per un controvalore di 718,7 milioni di euro.

-       La turnover velocity domestica, l’indicatore che rapportando il controvalore degli scambi alla capitalizzazione segnala il tasso di rotazione annuale delle azioni, è pari a 148,7% (dati a fine novembre 2014).

-       Confermata la leadership europea per contratti scambiati sui sistemi telematici sia su ETFplus che sul MOT.

-       Continua la crescita per ETFplus, il mercato dove vengono negoziati ETF ed ETC/ETN. Gli strumenti quotati sono saliti a 927; durante il 2014 sono stati quotati 85 ETF e 77 ETC/ETN per una cifra complessiva di 162 nuovi strumenti. Anche gli Asset Under Management continuano a segnare nuovi record: a fine novembre, infatti, le masse degli ETF hanno raggiunto quota 34,2 miliardi, mentre l’AUM degli ETC/ETN si attesta a quota 2,6 miliardi. Complessivamente sono stati scambiati 73,3 miliardi di euro e oltre 3 milioni di contratti.

-       Il MOT con 1.110 strumenti complessivamente quotati (114 Titoli di Stato, 457 Obbligazioni e 539 Eurobonds e ABS) ha registrato una media giornaliera di 19.133 contratti e 1,3 miliardi di euro di controvalore.

-       Su ExtraMOT a fine anno sono quotati 550 strumenti. Complessivamente sono stati scambiati oltre 80.142 contratti, per un controvalore di 6 miliardi di euro (+20,3% rispetto al dato del 2013). Al 23 dicembre, sul segmento professionale del mercato ExtraMOT sono stati ammessi alle negoziazioni 61 strumenti, di cui 47 obbligazioni il cui valore nominale complessivo è inferiore a 30 milioni di euro. Le 56 società emittenti hanno raccolto oltre 1,7 miliardi di euro, di cui oltre 450 milioni in strumenti il cui valore nominale complessivo è inferiore a 30 milioni di euro.

-       Gli scambi di covered warrant e certificates quotati su SeDex sono stati interessati da una decisa crescita di contratti e controvalore. La media giornaliera è salita a 98,3 milioni di euro (+51,8% rispetto al 2013) e oltre 9.400 contratti (+44,8%).

-       Anno di crescita per IDEM dove sono stati scambiati complessivamente 38,9 milioni di contratti standard. La media giornaliera del numero di contratti è stata di 155.535 (+20,6% sulla media giornaliera del 2013), mentre il controvalore nozionale medio giornaliero di 4,8 miliardi di euro (+54,1%). Significativa crescita in termini di controvalore nozionale medio giornaliero degli strumenti su indice FTSE MIB rispetto al 2013: +78,6% per il MiniFib, +55,9% per il FIB e +47,1% per le MIBO. Nel corso del 2014 è stato superato due volte il record storico per singola seduta dei contratti standard scambiati sul futures sull’indice FTSE MIB. Nuovi record storici per singola seduta anche per le opzioni su indice e per il MiniFib.

-       Su Idex, il mercato dei futures su derivati elettrici, sono stati scambiati 7.519 contratti standard per complessivi 15,2 milioni di MWh.

-       Le negoziazioni dei futures su grano duro sull’Agrex hanno registrato scambi complessivi pari a 880 contratti standard (+192,4% rispetto al 2013) e 44.000 tonnellate totali (+192,4%).

 

PRINCIPALI ATTIVITA’ E PROGETTI 2014

-       ELITE: nel corso dell’anno il programma ELITE è diventato una piattaforma pan-europea aperta alle società di tutti i Paesi dell’Unione Europea, con un percorso di sviluppo organizzativo e manageriale e una community internazionale (www.elite-growth.com):
-       il 28 aprile ELITE è stato lanciato nel Regno Unito, con un evento all’Imperial College di Londra.
-       il 3 dicembre ELITE è stato lanciato in tutta Europa, con un evento a Bruxelles al Parlamento Europeo.
Oggi ELITE vede 209 società partecipanti, di cui 176 italiane (58 entrate nel 2014) e 33 inglesi. Nei primi mesi del 2015 è previsto l’ingresso di società appartenenti a tutti i principali Paesi Europei.

-       Luxury&Finance: il 9 ottobre Borsa Italiana, in collaborazione con Vogue, ha organizzato la quarta edizione dell’esclusivo roadshow dedicato alle società quotate e non quotate appartenenti al settore lusso. All’edizione 2014 del Luxury&Finance hanno partecipato 14 società.

-       IPO Day: il 26 settembre Borsa Italiana ha organizzato la prima edizione dell’IPO Day, evento dedicato alla presentazione degli strumenti a disposizione delle aziende per innovare, crescere e internazionalizzarsi, con un focus sul contributo che il mondo della finanza, ed in particolare la quotazione in Borsa, può dare all’economia del Paese.

-       Italian Infrastructure Day: il 9 settembre, 23 tra le più importanti società italiane operanti nel settore delle infrastrutture pubbliche e private hanno incontrato gli investitori internazionali grazie all’importante network creato da Borsa Italiana. L’evento ha visto la partecipazione anche di Cassa Depositi e Prestiti, di F2i-Fondi Italiani per le Infrastrutture e della Task Force interministeriale “Finance for Infrastructures”.

-       STAR Conference, Italian Equity Road Show, Small Cap Conference: con più di 2000 meeting e con la partecipazione di oltre 430 investitori istituzionali, Borsa Italiana ha contribuito attraverso i roadshow dedicati a valorizzare l'Italia e il suo tessuto industriale nel mondo.

-       Finance for Fine Arts: Borsa Italiana, da sempre attenta a valorizzare le eccellenze italiane, ha lanciato a ottobre 2014 un’iniziativa di sistema dedicata al patrimonio artistico italiano. Fra le prime attività vi è un accordo con la Pinacoteca di Brera patrocinato dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo. L’accordo si articola in diverse iniziative fra loro strettamente collegate. Tra queste la campagna di raccolta fondi per il progetto di restauro ‘Rivelazioni - Finance for Fine Arts’, dedicata al restauro di dieci opere e affreschi in prevalenza conservati nei depositi della Pinacoteca di Brera. Grazie alla raccolta fondi coordinata da Borsa Italiana queste opere potranno essere restaurate, riportate a una migliore leggibilità e restituite in modo permanente alla fruizione collettiva. Ad oggi 5 opere d’arte sono già state adottate.

-       20 anni del MOT: a giugno Borsa Italiana ha celebrato i 20 anni del Mercato Obbligazionario Telematico italiano. Oggi il MOT è un modello di eccellenza a livello internazionale ed è il primo mercato retail europeo di titoli a reddito fisso per scambi e controvalore. La forte presenza degli investitori retail su questo mercato ha portato anche al successo delle due emissioni del 2014 del BTP Italia. La prima emissione (aprile) ha raccolto oltre 20 miliardi di euro, la seconda (ottobre) 7,5 miliardi di euro.

-       Euro TLX: nel 2014 Borsa Italiana ha completato l’integrazione dei mercati di Euro TLX che utilizzano ora la piattaforma elettronica Millennium, al pari delle altre infrastrutture fixed income del Gruppo. Su Euro TLX sono presenti 5.246 strumenti e sono stati scambiati complessivamente 3.296.822 contratti per un controvalore di 95,5 miliardi di euro.

-       ETFplus: il mercato si conferma leader europeo per contratti (oltre 3 milioni) conclusi su piattaforma elettronica e secondo mercato a livello europeo per controvalore (73,3 miliardi di euro).
Nel mese di febbraio, Borsa Italiana è stata premiata da ETFexpress come “Best European Exchange for ETF listing”.

-       Quotazione fondi aperti: dal primo dicembre è stato lanciato il segmento dedicato alla quotazione per fondi comuni d’investimento.

-       IDEM: il mercato IDEM ha festeggiato quest’anno il 20° anniversario. Nel mese di ottobre Borsa Italiana ha ampliato la gamma dei prodotti derivati grazie all’introduzione su IDEM delle opzioni settimanali su singole azioni rispondendo così all’esigenza degli investitori di prendere posizione sull’andamento di un singolo titolo con un orizzonte di breve periodo.

-       12° Trading Online Expo: il 23 e 24 ottobre si è tenuta a Palazzo Mezzanotte la dodicesima edizione del consueto incontro dedicato al mondo del trading e dell’investimento online, con circa 5.000 visitatori e decine di seminari di formazione organizzati da Borsa Italiana.

-       Monte Titoli: Monte Titoli prende parte alla prima wave di T2S, prevista per giugno 2015, sviluppando ed espandendo la sua offerta di servizi verso tutti i mercati dell’Eurozona.

-       Cassa di Compensazione e Garanzia: conferma la sua leadership europea e la sua espansione internazionale. Nel marzo di quest’anno si è aggiunto ai GCM (General Clearing Member) anche CACEIS Bank Deutschland. Inoltre a maggio CC&G ha ottenuto con parere unanime del Collegio di supervisione della Banca d’Italia l’autorizzazione a operare in qualità di controparte centrale con il pieno rispetto dei requisiti previsti da EMIR.

-       Modifiche regolamentari sui mercati di Borsa Italiana (T+2): a partire dal 6 ottobre 2014, i mercati gestiti da Borsa Italiana, MTS relativamente al mercato italiano e EuroTLX hanno modificato i propri regolamenti e tutti i contratti vengono regolati entro il secondo giorno successivo alla loro esecuzione (T+2). La modifica è stata coordinata tra tutti i mercati italiani, le infrastrutture di post trading (Monte Titoli e Cassa di Compensazione e Garanzia) e i partecipanti.

-       Conversazioni in Borsa: anche nel 2014 è continuato con successo il ciclo di “incontri con i protagonisti” nella sede di Borsa Italiana con Romano Prodi, Sabino Cassese e Franca Sozzani.

-       Bookcity Milano: Borsa Italiana ha ospitato per la prima volta la manifestazione BOOKCITY (dal 14 al 16 novembre) aprendo eccezionalmente al pubblico le porte della sua storica sede per incontri, convegni e approfondimenti del polo “Economia e Lavoro” della rassegna cittadina.

 

Per ulteriori informazioni:
Media Relations
Federica Marotti
Oriana Pagano
+39 02 7242 6360
media.relations@borsaitaliana.it
Twitter: @BorsaItalianaIT

Per scaricare il comunicato in Pdf: (pdffile pdf - 198 KB)