Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione di terze parti per proporti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per maggiori informazioni, ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy. Cliccando su “Continua” o proseguendo nella navigazione acconsenti all’utilizzo di tali cookie.

Luxury and Finance: le società del lusso in Borsa Italiana

09 Ott 2014 - 14:52

-       Le società della moda, del lusso e del lifestyle quotate e non quotate si presentano agli investitori internazionali

-       Richiesti oltre 450 incontri da oltre 100 investitori internazionali

Borsa Italiana organizza oggi nella sua sede di Piazza Affari a Milano la terza edizione del Luxury&Finance, dove le società appartenenti alla moda e al lusso Made in Italy incontrano gli investitori internazionali.

Il road show è organizzato in collaborazione con Vogue Italia e con il supporto di Banca IMI, Bank of America Merrill Lynch, J.P. Morgan e Mediobanca.

Al Luxury&Finance 2014 parteciperanno sia società quotate che private.
Le quotate sono: Aeffe, Brunello Cucinelli, Gruppo Campari, Damiani, Italia Independent Group, Luxottica, Moncler, Piquadro, Prada, Salvatore Ferragamo, Tod’s e Yoox.

Le non quotate: Eataly, Golden Goose Deluxe Brand.

Sono stati richiesti oltre 450 meeting tra il management delle società partecipanti e oltre 100 investitori in rappresentanza di 75 case d’investimento provenienti da nord America e Europa, a conferma del forte interesse e del ruolo internazionale della piazza finanziaria italiana.

Raffaele Jerusalmi, Amministratore Delegato di Borsa Italiana, ha commentato:
“Borsa Italiana ha tra i suoi obiettivi quello di aiutare l’imprenditorialità italiana e supportarla nella raccolta di capitali per finanziare progetti sempre più ambiziosi a livello globale. Grazie a eventi come il Luxury&Finance Borsa Italiana offre alle società importanti momenti di incontro con la comunità finanziaria internazionale”.

Luca Peyrano, Responsabile Primary Markets per l’Europa Continentale del London Stock Exchange Group ha aggiunto:
“Borsa Italiana si pone come catalizzatore di risorse per il Made in Italy: negli ultimi tre anni sono stati raccolti nel settore della moda, del lusso e del lifestyle oltre 1,2 miliardi di euro e notevoli sono ancora le potenzialità in quest’ambito. E’ importante fare sistema per far sì che Milano continui a rappresentare il punto di riferimento, finanziario e non solo, del lusso”.

Il Luxury&Finance è anche su Twitter: @BorsaitalianaIT
#luxuryfinance2014

 

Per ulteriori informazioni:
Media Relations
Federica Marotti
Oriana Pagano
+39 0272426 360
media.relations@borsaitaliana.it
Twitter: @BorsaItalianaIT

 

Per scaricare il comunicato in Pdf: (pdffile pdf - 156 KB)