Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione di terze parti per proporti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per maggiori informazioni, ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy. Cliccando su “Continua” o proseguendo nella navigazione acconsenti all’utilizzo di tali cookie.

Salgono a 150 le società ELITE

07 Mag 2014 - 13:39

-       27 le nuove società ammesse oggi a ELITE 

-       150 il totale delle aziende ad oggi nel programma

-       Dopo il successo in Italia, ELITE è stato lanciato anche in UK con le prime 20  società

Presentate oggi alla platea di Palazzo Mezzanotte in Piazza Affari, le nuove società che entrano a far parte del programma ELITE. Sono eccellenze provenienti da tutte le regioni d’Italia e attive in diversi settori della nostra economia, con il minimo comune denominatore di essere ambiziose e orientate alla crescita.

ELITE infatti ha l’obiettivo di valorizzare la storia imprenditoriale e preparare le società al salto qualitativo e dimensionale necessario per competere nel complesso scenario globale.

A due anni dal lancio ELITE continua a creare valore per le aziende partecipanti inserendole in un circuito che dalla scorsa settimana è ancora più internazionale: il modello di successo del progetto è stato infatti esportato anche nella più importante piazza finanziaria europea, quella del London Stock Exchange. Le società che fanno parte di ELITE hanno quindi l’opportunità di entrare in contatto anche con investitori e società inglesi.

Il gruppo delle 150 aziende che fa parte oggi di ELITE ha un fatturato medio di 105 milioni di euro e un tasso di crescita al momento dell’ammissione del 15%.

Le società ammesse coprono diversi settori tra cui software e servizi informatici, ingegneria industriale, moda e alimentari.

ELITE ha già raggiunto i primi importanti risultati. Tra le società partecipanti si registrano infatti: 15 progetti di IPO allo studio, 8 operazioni di private equity,  3 mini bond emessi su ExtraMOT PRO e 8 allo studio, 25 progetti di M&A e Joint Venture, 30 milioni di euro impiegati da SACE  su 18 società e 20 milioni da SIMEST per 9 società.

Raffaele Jerusalmi, Amministratore Delegato di Borsa Italiana ha dichiarato:

“ELITE è diventato in poco tempo una piattaforma internazionale che coinvolge un numero sempre più ampio di società, partner e investitori. Siamo molto orgogliosi di aver creato in Italia un sistema virtuoso in grado di aiutare le società a crescere e ad aprire il capitale. Questo modello sta avendo un’importante eco anche all’estero: il programma ELITE è stato lanciato la scorsa settimana anche nel Regno Unito con la presentazione delle prime 20 aziende che ne fanno parte”.

 

Le nuove società ammesse oggi a ELITE sono: Adler Plastic Group; aizoOn Consulting; Alpiah; Aquafil; AZ Holding; Bauli; Calligaris; Carel; Comdata; DKC Europe; DOC Generici; Ducati Energia; Forgital; Giplast Group; Gruppo LGH; H-ARTL; Il Gufo; Inoxfucine; L'Isolante K Flex; Medica; NGI; Pharmanutra; Phoenix International; Rimorchiatori Riuniti; Ubiquity; Unidata; Zanotti

 

ELITE è anche su Twitter: @BorsaitalianaIT
#EliteBorsaItaliana

 

Media Relations
Federica Marotti               
Oriana Pagano   
+39 0272426 360
media.relations@borsaitaliana.it
Twitter: @BorsaItalianaIT

 

Per scaricare il comunicato in Pdf: (pdffile pdf - 337 KB)