Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione di terze parti per proporti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per maggiori informazioni, ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy. Cliccando su “Continua” o proseguendo nella navigazione acconsenti all’utilizzo di tali cookie.

Imprese e investitori: nuove opportunità a kmzero

29 Ott 2013 - 16:39
Al via da Bologna “Imprese e investitori istituzionali: nuove opportunità a KM zero”- Borsa Italiana per il territorio

Si è tenuto oggi a Bologna l’incontro tra imprese e investitori dedicato alle nuove opportunità di investimento “a KM Zero”. Quello odierno è stato il primo appuntamento di una serie di eventi organizzati da Borsa Italiana in collaborazione con Prometeia e Confindustria in varie province italiane per facilitare l’incontro tra investitori e imprese locali.

L’incontro è stato introdotto da Maurizio Marchesini, Presidente di Confindustria Emilia- Romagna, Massimo Tononi, Presidente di Borsa Italiana e Giuseppe Lusignani, Vice Presidente di Prometeia. Imprenditori e investitori si sono confrontati sulle opportunità concrete a disposizione delle piccole e medie imprese non quotate per ottenere capitali di investimento attraverso l'emissione di strumenti di debito (c.d “Minibond”) o l’apertura del capitale (AIM Italia). È stato evidenziato come gli investitori presenti sul territorio italiano (fondazioni bancarie, fondi di previdenza, family office, assicurazioni) costituiscano un importante bacino di liquidità per le aziende e come la vicinanza geografica rappresenti un vantaggio in termini di conoscenza reciproca, facilità di comunicazione e possa quindi favorire l’investimento a vantaggio del sistema produttivo locale.

Massimo Tononi, Presidente di Borsa Italiana ha dichiarato:

“Il finanziamento delle imprese di piccole e medie dimensioni attraverso il ricorso al mercato e alle risorse degli investitori istituzionali è uno dei principali cambiamenti che stanno caratterizzando il sistema finanziario del nostro Paese. L’obiettivo di questa iniziativa di Borsa Italiana è quello di facilitare il dialogo tra imprese e investitori con attenzione alle specificità locali”.

Maurizio Marchesini, Presidente di Confindustria Emilia-Romagna, ha dichiarato:

“Ci fa piacere che Borsa Italiana e Prometeia abbiano scelto di partire dall’Emilia-Romagna per approfondire il tema dei nuovi strumenti finanziari per le imprese alternativi al credito. L’obiettivo è far convogliare una parte del risparmio e degli investimenti finanziari verso l’economia reale dell’Emilia-Romagna, avvicinando le imprese ai mercati finanziari con modalità molto più semplici rispetto alla quotazione.

Il tessuto produttivo e le caratteristiche del nostro sistema ci impongono di perseguire questo obiettivo attraverso un approccio organico e di sistema: pensiamo ad esempio a bond di territorio o di filiera. In questo ambito un ruolo molto importante ha il territorio in tutte le sue differenti componenti: le istituzioni finanziarie, i soggetti pubblici e Regione in primis, le Fondazioni bancarie, gli investitori istituzionali, gli intermediari finanziari e il sistema delle imprese. Come Confindustria Emilia-Romagna siamo pronti a lavorare in questa direzione affiancando gli operatori finanziari e gli investitori per supportare anche con nuovi strumenti la crescita dell’economia reale del nostro territorio”.

Borsa Italiana, da sempre focalizzata sulle PMI, ha sviluppato numerosi progetti dedicati alle imprese tra cui:

-ELITE: il programma pensato per accelerare la crescita delle PMI, aumentarne la visibilità, generare opportunità di business e facilitare il reperimento di risorse finanziarie. Le attività proposte sono mirate e concrete e si pongono l’obiettivo di preparare le aziende alla crescita e renderle più competitive dando loro accesso a un network selezionato di investitori. L’obiettivo è di aiutarle a prendere coscienza delle proprie potenzialità, imparare a comunicarle efficacemente e a creare e sostenere il proprio valore nel lungo periodo.

-AIM Italia: il mercato dedicato alle piccole e medie imprese. Si contraddistingue per il suo approccio regolamentare equilibrato, per un’elevata visibilità a livello internazionale e per un processo di ammissione flessibile, costruito su misura per le necessità di finanziamento delle PMI nel contesto competitivo globale.

-ExtraMOT PRO: il mercato per i nuovi strumenti di debito delle PMI quali obbligazioni, mini bond, cambiali finanziarie, strumenti partecipativi e project bond.
Il nuovo segmento è nato per offrire alle PMI un mercato nazionale flessibile, economico ed efficiente in cui cogliere le opportunità e i benefici fiscali derivanti dal nuovo quadro normativo del cosiddetto Decreto Sviluppo. L’infrastruttura regolamentare offre un primo accesso ai mercati dei capitali semplice ed economico.

Il prossimo incontro si svolgerà a Verona il 14 novembre 2013.

 

Per ulteriori informazioni:
Andrea Monzani
+39 02 72426360
media.relations@borsaitaliana.it

 

Per scaricare il comunicato stampa in pdf:(pdffile pdf - 158 KB)