Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione di terze parti per proporti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per maggiori informazioni, ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy. Cliccando su “Continua” o proseguendo nella navigazione acconsenti all’utilizzo di tali cookie.

Luxury&Finance: la moda incontra la finanza

12 Ott 2012 - 10:17

 

Luxury&Finance: la moda italiana incontra la finanza internazionale

-       Le società della moda quotate e non quotate si presentano agli investitori internazionali in Borsa Italiana

-       Record di meeting prenotati (500)

-       Attesi oltre 100 investitori da tutto il mondo

Le società appartenenti alla moda e al lusso incontrano oggi gli investitori in un esclusivo road show  organizzato da Borsa Italiana in collaborazione con Vogue e con il supporto di Bank of America Merrill Lynch, J.P. Morgan, Mediobanca.

Nella sede di Palazzo Mezzanotte a Milano 10 società del settore presentano i propri risultati e le strategie future alla comunità finanziaria internazionale. Sono stati richiesti oltre 500 meeting one-to-one e one-to-many tra il management delle società partecipanti e gli investitori in rappresentanza di 74 case d’investimento provenienti da tre continenti: America, Asia ed Europa.

Milano, già capitale della moda, si pone così come epicentro del sistema azionario collegato al Made in Italy. Con questo road show Borsa Italiana offre alle imprese del settore accesso ai più importanti fondi d’investimento specializzati, liquidità e prestigio internazionale per supportarne i piani di crescita e di sviluppo.

Per la prima volta prenderanno parte al Luxury&Finance 2012 sia società quotate che private. Le quotate sono: Brunello Cucinelli, Luxottica, Marcolin, Piquadro, Poltrona Frau, Salvatore Ferragamo, Tod’s, Yoox. Le non quotate: Pomellato e Stefano Ricci.

Raffaele Jerusalmi, Amministratore Delegato di Borsa Italiana ha commentato:
“Borsa Italiana è il luogo ideale per ospitare i grandi brand della moda, grazie alla capacità di valorizzare anche asset intangibili come il valore del marchio e il know how. Borsa Italiana, grazie alla sua vocazione internazionale e agli oltre 1200 investitori istituzionali esteri  che investono sui titoli quotati sui suoi mercati offre la migliore garanzia alle aziende della moda e del lusso con ambizioni globali. I numeri di assoluto rilievo di questo evento confermano il sempre maggior interesse degli investitori per le aziende più rappresentative del Made in Italy e il ruolo centrale della città di  Milano  per questo settore a livello mondiale”.

 

Per ulteriori informazioni:

Oriana Pagano                                 Media Relations +39 02 72426.360
Federica Marotti                               media.relations@borsaitaliana.it

 

Per scaricare il comunicato in Pdf: (pdffile pdf - 86 KB)