Borsa Italiana utilizza i cookie per una migliore gestione del sito. I cookie utilizzati per fini statistici sono già stati impostati. Per ulteriori dettagli e per informazioni su come gestire i cookie, si invita a consultare la nostra policy relativa alla privacy ed ai cookie.

  
English

 

Al via la Star Conference 2011 di Borsa Italiana



22 Mar 2011 - 12:45

Al via la Star Conference 2011 di Borsa Italiana
- STAR festeggia 10 anni di vita

Prende il via oggi, martedì 22 marzo, per concludersi domani mercoledì 23, la decima edizione della STAR Conference di Borsa Italiana.

La due giorni di presentazioni pubbliche ed incontri riservati, che si svolge a Palazzo Mezzanotte a Milano, rappresenta un appuntamento consolidato della comunità finanziaria italiana ed internazionale: la STAR Conference 2011 conta la presenza di 66 società (su un totale di 73 STAR) e 181 investitori in rappresentanza di 105 case di investimento per oltre 1000 meeting one-to-one richiesti.

Presenti alla STAR Conference anche i numerosi Partner Equity Markets

di Borsa Italiana, impegnati nel supporto alle piccole e medie imprese in ogni fase del loro ciclo di vita sui mercati finanziari.

Quest’anno STAR, il Segmento Titoli ad Alti Requisiti di Borsa Italiana, festeggia anche i suoi primi 10 anni di vita. E’stato infatti lanciato nell’aprile 2001 con 20 società e oggi ne conta 73.  

Con STAR Borsa Italiana ha dimostrato nel tempo la propria capacità di mettersi al servizio delle piccole e medie imprese italiane, fornendo capitali per la loro crescita ed internazionalizzazione. Ne danno conferma alcuni indicatori riepilogativi di questa storia decennale.

Dal 2001 ad oggi infatti le società STAR hanno potuto raccogliere complessivamente sul mercato 6,6 miliardi di euro in IPO o con successivi aumenti di capitale per finanziare i propri piani di sviluppo (4,3 mld euro al momento dell’IPO e 2,3 mld euro con successivi aumenti di capitale).

In particolare sono state capaci di attrarre investimenti dall’estero.

Se nel 2001 gli investitori istituzionali esteri infatti già rappresentavano il 54% di tutti gli investitori presenti nel capitale delle STAR, oggi rappresentano l’88%*.

Gli investimenti da parte di soggetti istituzionali esteri non solo sono aumentati ma, nel tempo, si sono anche differenziati: a livello mondiale si osserva in particolare una crescita di interesse da parte del Nord America e un iniziale ingresso di capitali asiatici. In Europa hanno significativamente aumentato il proprio peso gli investitori istituzionali svizzeri e dei Paesi nordici, oltre agli investitori Uk la cui posizione media in ogni società STAR in questi dieci anni è decuplicata.

STAR conta oggi 73 società quotate (il 36% delle società di dimensioni paragonabili quotate sui mercati di Borsa Italiana) rappresentative di oltre 15 settori.

La capitalizzazione complessiva del segmento è pari a 16 miliardi di euro mentre la capitalizzazione media per società è di 225 milioni di euro.

Le società appartenenti al segmento STAR registrano una liquidità costantemente superiore a quella delle PMI quotate paragonabili: nel periodo 2001-2010 la loro turnover velocity media è stata pari all’83% contro una media delle altre PMI del 66%.

A fronte di un flottante necessario per la permanenza nel segmento del 20%, hanno un flottante medio del 38%.

In tema di corporate governance, oltre a rispettare i requisiti più stringenti già previsti dall’appartenenza al segmento, va rilevato che 32 società su 73 hanno un numero di amministratori indipendenti che supera il minimo richiesto.

L’indice FTSE Italia STAR, fin dalla nascita del segmento nel 2001, ha costantemente sovraperformato l’indice generale del mercato: +40,1% rispetto al FTSE Italia MIB storico. Complessivamente, dal 2001, l’indice FTSE Italia STAR è cresciuto del 14,5%.

Con STAR, Borsa Italiana e le società che appartengono al segmento hanno dimostrato di saper corrispondere nel tempo agli obiettivi per i quali  questo “mercato” è stato concepito ed organizzato: creazione di un segmento di eccellenza che ha facilitato le società nella raccolta di capitali e nel processo di internazionalizzazione attraverso un costante impegno, a garanzia di una qualità superiore alla media e in linea con le migliori prassi internazionali.

 

* Fonte: elaborazioni Borsa Italiana su dati Factset

 

Per ulteriori informazioni:

Anna Mascioni                                 Media Relations +39 02 72426.211

                                                           media.relations@borsaitaliana.it

 

Per scaricare il comunicato in Pdf:(pdffile pdf - 165 KB)


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.

Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.