Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione di terze parti per proporti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per maggiori informazioni, ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy. Cliccando su “Continua” o proseguendo nella navigazione acconsenti all’utilizzo di tali cookie.

Comunicati Stampa 2007

BIt Monthly Flash - Luglio 2007

06 Ago 2007 - 12:00

I dati mensili di Borsa Italiana



GLI INDICI

L’indice MIB ha chiuso il primi sette mesi del 2007 a 30.673 (-1,1% su fine 2006, +12,3% su luglio 2006), il Mibtel a 31.595 punti (-0,9% su fine 2006, +12,5% su luglio 2006), l’S&P/MIB a 40.221 punti  (-2,9% su fine 2006, +9,9% su luglio 2006) e il Midex a 41.871 (in linea con fine 2006, +14,9% su luglio 2006). L'indice AllStars ha chiuso luglio a 18.497 punti (+9,1% su fine 2006, +21,7% su luglio 2006). L’indice Mex del Mercato Expandi a fine luglio si è attestato a 12.464 punti (+6,3% su fine 2006, +15% su luglio 2006).

LA CAPITALIZZAZIONE E LE SOCIETA’ QUOTATE
Raggiunti nuovi record per il mercato italiano: 331 società negoziate e 24 IPO nei primi sette mesi

La capitalizzazione delle società domestiche quotate ha chiuso i primi sette mesi a 784,6  miliardi di euro (+0,8% da fine 2006, +11% su luglio 2006). Il rapporto capitalizzazione/PIL è pari al 51,4%.

Le società negoziate alla fine dei primi sette mesi del 2007 sono 331 (di cui 27 sul segmento MTA International), nuovo livello record per il mercato italiano. A luglio hanno esordito 9 società: Enia sul segmento Blue Chip; Diasorin e Aeffe sul segmento STAR; Pramac, B&C Speakers e RCF Group sul Mercato Expandi; Bialetti e SAT-Aeroporto Toscano Galileo Galilei sul segmento Standard e Cape Live sul segmento Investment Companies. Da inizio anno le ammissioni a seguito di IPO sono state complessivamente 24, il livello più elevato di sempre per il mercato borsistico italiano nei primi sette mesi dell’anno.

Luglio 2007 ha inoltre visto la revoca di Banco Popolare Verona e Novara e di Banca Popolare Italiana e la contestuale ammissione di Banco Popolare (società risultante dalla fusione delle due precedenti).

   IL MERCATO AZIONARIO
Gennaio-luglio 2007: migliori 7 mesi di sempre per media giornaliera di controvalore e contratti su azioni. Massimo storico per ETF Plus e Sedex.

Nel mese di luglio 2007 la media giornaliera degli scambi su azioni è stata di 5,6 miliardi di euro di controvalore e 269.965 contratti, in crescita rispettivamente del 86,9% e del 51,6% su luglio 2006. Nel periodo gennaio-luglio la media giornaliera è risultata pari a 6,48 miliardi di euro di controvalore e 298.961 contratti, il livello più elevato di sempre nei primi sette mesi. L’incremento sul corrispondente periodo 2006 è del 43,2% per il controvalore e del 29,8% per il numero dei contratti.

Gli scambi su ETF Plus (mercato dedicato a ETF e a ETC) hanno registrato, nel mese di luglio, una media giornaliera di 117 milioni di euro di controvalore e di 4.398 contratti, in crescita dell’87,9% e del 163,1% su luglio 2006. Nel periodo gennaio-luglio 2007 gli scambi medi giornalieri sono stati pari a 111,6 milioni di euro per 4.815 contratti in crescita rispettivamente del 60,7% e del 47,3% sul corrispondente periodo 2006. Luglio 2007 rappresenta per SeDeX il mese più liquido della storia, con scambi medi giornalieri pari a 531,9 milioni di euro e 20.832 contratti (+164,1% e +43,4% su luglio 2006).

L’IDEM
Gennaio-luglio 2007: Registra il livello più elevato di sempre per contratti standard

Nei primi sette mesi del 2007 gli scambi sono saliti a una media giornaliera di 154.613 contratti standard, il livello più elevato di sempre nel periodo gennaio-luglio (+17,1% rispetto a gennaio-luglio 2006) e 6,36 miliardi di euro di controvalore nozionale (+34,8% sul corrispondente periodo del 2006). La crescita più rilevante è quella delle opzioni su azioni (82.019 contratti standard, +35,1%), seguita dalle opzioni su indice (13.993, +28,6%), da futures su indice (18.492, +15,6%) e mini-futures su indice (7.550, +5,9%).

IL MOT
Scambi in costante crescita

Gli scambi su strumenti a reddito fisso hanno registrato, nel mese appena concluso, una media giornaliera di 601,1 milioni di euro e 10.424 contratti, in aumento del 46,6% e del 5% su luglio 2006. I primi sette mesi dell’anno, confrontati con lo stesso periodo del 2006, registrano un +22,7% per il controvalore e + 1,2% per il numero dei contratti.

 

Scarica il comunicato in pdf*: (pdffile pdf - 438 KB)

* contiene le tabelle con le migliori performance dei titoli