Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione di terze parti per proporti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per maggiori informazioni, ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy. Cliccando su “Continua” o proseguendo nella navigazione acconsenti all’utilizzo di tali cookie.

Comunicati Stampa 2007

Mercato Alternativo del Capitale

05 Lug 2007 - 13:00

Dal 9 luglio potranno essere presentate le domande di ammissione



Il Consiglio di Amministrazione di Borsa Italiana, nella seduta del 29 marzo 2007, ha approvato il Regolamento del Mercato Alternativo del Capitale (MAC) - il sistema di scambi organizzati (SSO) per le piccole imprese organizzato e gestito da Borsa Italiana.

Successivamente, il 21 giugno 2007, il Consiglio di Amministrazione ha stabilito che dal 9 luglio p.v. potranno essere presentate le domande di ammissione alle negoziazioni da parte di Emittenti e Partecipanti al Mercato. Questo al fine di favorire la presentazione e lo scrutinio delle domande di ammissione alle negoziazioni da parte degli Emittenti e dei Partecipanti al Mercato con un sufficiente anticipo rispetto all’avvio operativo del MAC. Le negoziazioni inizieranno infatti il 17 settembre.

Questi i principali contenuti del Regolamento del MAC:

Requisiti delle società emittenti
Possono essere ammesse alle negoziazioni sul MAC esclusivamente azioni ordinarie a condizione che non siano oggetto di sollecitazione all’investimento o negoziate in altri SSO o in altri mercati regolamentati.

E’ richiesto alla società di avere l’ultimo bilancio revisionato da una società di revisione iscritta all’Albo Consob.

Ai fini dell’ammissione e dell’avvio delle negoziazioni deve essere organizzato e svolto un collocamento istituzionale esclusivamente presso investitori professionali. Sono esonerate dagli obblighi di collocamento le società al cui capitale sociale partecipino da almeno 12 mesi come minimo un investitore istituzionale o, in alternativa, 20 investitori professionali.

Procedura di ammissione
Trattandosi di un sistema di scambi organizzati riservato a investitori professionali, non è necessaria la pubblicazione di un prospetto informativo e la procedura di ammissione è veloce e semplice: l’esame di Borsa Italiana si esaurisce nella verifica della completezza e correttezza della domanda di ammissione.

L’ammissione o il rigetto della domanda viene deliberato da Borsa Italiana entro 10 giorni dalla presentazione della domanda completa. La decisione di rigetto è motivata.

L’ammissione alle negoziazioni è comunicata con un Avviso di Mercato pubblicato unitamente con i documenti contabili allegati alla domanda e con una scheda informativa sull’emittente.

Obblighi degli emittenti
Le società del MAC sono tenute a mantenere un rapporto con lo Sponsor per un periodo non inferiore a tre anni e a mantenere, senza soluzione di continuità, un rapporto con lo specialista.

Sono poi previsti obblighi di informazione periodica e, laddove non si tratti di emittenti diffusi – come tali già assoggettati agli obblighi informativi previsti dalla normativa Consob – obblighi informativi su specifici eventi e circostanze.

Lo Sponsor
Lo Sponsor è il soggetto incaricato dall’emittente con funzione di assistenza nella fase di ammissione - in particolare nella predisposizione della domanda e della scheda informativa. Successivamente all’ammissione lo Sponsor assiste la società nell’adempimento degli obblighi informativi previsti dal regolamento. Lo Sponsor deve essere iscritto nell’apposito elenco tenuto dalla Società di Promozione.

L’operatore specialista
Lo specialista è tenuto ad assicurare in via continuativa durante la fase d’asta la liquidità. Durante la sessione fuori asta fornisce indicazioni di prezzo non significative. Lo specialista è infine tenuto a produrre almeno due report all’anno concernenti l’emittente e a organizzare almeno una volta l’anno un incontro tra il management dell’emittente e gli investitori professionali.

Modalità di esecuzione delle negoziazioni
Il lotto minimo previsto per le negoziazioni sul MAC è pari ad un numero di azioni commisurato al controvalore di euro 50.000.

Non è consentita la negoziazione di spezzature.

E’ prevista la liquidazione dei contratti di compravendita presso Monte Titoli.

Le negoziazioni si articolano in due sessioni. La sessione d’Asta in cui le negoziazioni avvengono mediante le modalità dell’asta, con frequenza almeno settimanale, e la sessione Fuori Asta in cui gli specialisti si impegnano su base giornaliera a esporre quotazioni indicative di prezzo. Durante la sessione Fuori Asta i contratti sono conclusi al di fuori del sistema di negoziazione e si intendono conclusi sul MAC se rispettano, tra gli altri, il requisito del lotto minimo.

Borsa Italiana fornisce informativa al pubblico in merito alle condizioni di mercato e alle operazioni effettuate sui singoli strumenti, conformemente alla normativa Consob in materia di trasparenza delle negoziazioni sugli SSO. Tale disciplina è destinata a essere revisionata a seguito del recepimento della Mifid.

Sono infine stati previsti a carico di partecipanti e emittenti obblighi di comunicazione a Borsa Italiana delle operazioni eseguite fuori mercato.

Attività di vigilanza
Borsa Italiana controlla il regolare andamento delle negoziazioni, verifica il rispetto del Regolamento e adotta tutti gli atti necessari per il buon funzionamento del mercato. In particolare, nell’esercizio delle funzioni di vigilanza, Borsa Italiana esegue controlli e interventi sull’operato degli emittenti e dei partecipanti, può intervenire sugli orari e sulle fasi di negoziazione, può sospendere e revocare le azioni dalle negoziazioni.

Il testo del Regolamento del MAC, in vigore dal 9 luglio 2007, è disponibile sul sito Internet della Borsa Italiana, all’indirizzo www.borsaitaliana.it e sul sito www.mercatoalternativocapitale.it.

Scarica il comunicato in pdf: (pdffile pdf - 42 KB)