Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione di terze parti per proporti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per maggiori informazioni, ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy. Cliccando su “Continua” o proseguendo nella navigazione acconsenti all’utilizzo di tali cookie.

Comunicati Stampa 2007

Borsa Italiana: al via la quotazione degli ETC

18 Apr 2007 - 14:00

Dal 20 aprile saranno quotati sul mercato ETFplus i primi 32 ETC (Exchange Traded Commodities), gli strumenti finanziari legati alle commodities



A partire dal 20 aprile saranno negoziati in Borsa Italiana i primi 32 ETC, gli strumenti finanziari che replicano l’andamento di singole materie prime o di indici di materie prime.

I nuovi strumenti saranno quotati sul mercato ETFplus che dal 2 aprile 2007 costituisce il mercato regolamentato telematico di Borsa Italiana interamente dedicato alla negoziazione in tempo reale di ETF, ETF strutturati ed ETC.

ETFplus rappresenta la naturale evoluzione del mondo dei “cloni” e risponde alla necessità di dar vita ad un mercato unico in cui negoziare oltre agli ETF anche OICR innovativi (i cosiddetti ETF strutturati) e la categoria degli ETC, strumenti finanziari che, pur non essendo fondi, sono assimilabili agli ETF per utilizzo e logiche d’investimento.

Gli ETC sono titoli senza scadenza emessi da una società veicolo a fronte dell'investimento diretto dell'emittente o nelle materie prime o in contratti derivati sulle materie prime. Il prezzo degli ETC è quindi legato direttamente o indirettamente all'andamento del sottostante, esattamente come il prezzo degli ETF è legato al valore dell’indice a cui fanno riferimento.

In modo analogo agli ETF, gli ETC sono negoziati in Borsa come delle azioni e replicano passivamente la performance della materia prima a cui fanno riferimento, rientrando perciò a pieno merito nella famiglia dei “cloni”. Inoltre, come avviene per gli ETF, gli intermediari autorizzati possono sottoscrivere o rimborsare i titoli su base giornaliera al prezzo del mercato ufficiale di riferimento della materia prima sottostante.

Il lotto minimo di negoziazione è pari a una sola azione.

Pietro Poletto, responsabile del mercato ETFplus ha sottolineato: “le commodities rappresentano un importante asset class dei portafogli sia degli investitori istituzionali sia di quelli retail. Infatti un investimento in materie prime consente di proteggere i propri investimenti dal rischio inflazionistico e di migliorare il rapporto rischio-rendimento del proprio portafoglio, considerata la bassa correlazione storica con il mercato azionario ed obbligazionario. Con gli ETC si ampliano le opportunità d’investimento: il risparmiatore può infatti investire su singole materie prime come l’oro, il petrolio, il gas o lo zucchero. Questa possibilità è invece preclusa agli ETF che per ragioni di natura regolamentare devono garantire un certo grado di diversificazione. Il mercato ETFplus, grazie alla quotazione in tempo reale degli ETC, renderà più facile l’accesso al mercato delle materie prime, in maniera semplice, trasparente e con potenziale elevata liquidità”.

Scarica il comunicato in pdf: (pdffile pdf - 83 KB)

Scarica la scheda su ETC: (pdffile pdf - 262 KB)

Scarica la scheda su Mecato ETfplus: (pdffile pdf - 264 KB)