Cookie
Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione di terze parti per proporti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per maggiori informazioni, ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy. Cliccando su “Continua” o proseguendo nella navigazione acconsenti all’utilizzo di tali cookie.
 
COMUNICATI STAMPA 2006

 

STAR Conference 2006 dall'1 al 2 marzo


66 società STAR incontrano 95 case di investimento


01 Mar 2006 - 10:41

STAR CONFERENCE 2006

66 societa’ STAR incontrano 95 case di investimento, la meta’ straniere
previsti oltre 700 incontri one-to-one

Le società STAR incontrano la comunità finanziaria italiana e internazionale mercoledì 1 e giovedì 2 marzo a Milano, presso il FMC Center - Fiera di Milano.
La STAR Conference, giunta alla sua quinta edizione italiana, offre l’opportunità di fare il punto sui risultati raggiunti e sulle prospettive future delle PMI italiane con alti requisiti.
Quest’anno sono più di 700 gli incontri one-to-one programmati con le 66 società STAR che partecipano alla Conference (su un totale di 71 società del segmento) e 95 le case di investimento presenti, di cui più della metà straniere.
La STAR Conference 2006 ospiterà quest’anno lo STAR Village, un’area espositiva dedicata alla presentazione dei prodotti e dell’identità aziendale di alcune società quotate sul segmento.
I prossimi appuntamenti con la comunità finanziaria internazionale sono previsti per maggio, a New York, e per settembre, a Londra.

STAR, il segmento titoli con alti requisiti di Borsa Italiana, ha esordito nell’aprile 2001 con 20 società. Oggi ne conta 71, leader nei rispettivi settori di appartenenza, che replicano il tessuto economico del nostro Paese.
STAR rappresenta un’importante opportunità per tutte quelle società di medie dimensioni (con capitalizzazione non superiore al miliardo di euro), già strutturate, che vogliono massimizzare i benefici della quotazione investendo in maniera rilevante in trasparenza e qualità della governance.

Il successo di STAR in questi 5 anni è testimoniato da alcuni indicatori:

  • gli scambi mediani giornalieri per titolo sono cresciuti dai 300 mila euro del 2001 a 1,2 milioni di euro del gennaio 2006; STAR rappresenta dunque il comparto di media capitalizzazione più liquido in Europa, con volumi superiori a quelli per le medie imprese del mercato inglese, francese e tedesco
  • la capitalizzazione dell’intero segmento, dalla fine del 2001 ad oggi, è più che raddoppiata, passando da 8,2 a 19,6 miliardi di euro
  • i ricavi aggregati delle società STAR nel periodo 2002-2005 sono passati da 14,8 a 20 miliardi di euro con una crescita media, per anno, dell’11%
  • il MOL (margine operativo lordo) aggregato, nello stesso periodo, con un incremento medio annuo del 16%, è passato da 1,7 miliardi a 2,8 miliardi di euro
  • l’indice All Stars è cresciuto, negli ultimi 3 anni (da fine 2002), del 95%.

Le 71 società STAR, che rappresentano oggi il 25% del numero complessivo delle società quotate in Borsa Italiana, hanno un flottante medio pari al 41% del capitale, superiore al requisito richiesto del 35% per le nuove quotazioni (20% per le società già quotate). In particolare, i due terzi delle società si sono dotati di requisiti più stringenti rispetto a quelli previsti: il 69% delle STAR ha un numero di amministratori indipendenti superiore a quello richiesto; il 73% si è dotato sia di un Comitato di remunerazione, sia di un piano di remunerazione incentivante. Nel corso del 2005 sono stati realizzati 1.077 tra studi e ricerche sulle società che appartengono al segmento, che rappresentano una copertura di 4 volte superiore rispetto alle altre PMI.

La performance di STAR è confermata dall’andamento, in questi ultimi mesi, degli indici ad esso dedicati: All Stars, l’indice comprensivo di tutte le società che appartengono al segmento, nel corso del 2005 ha guadagnato il 33% e il 13,3% nei primi due mesi del 2006; Star, l’indice relativo alle società STAR appartenenti ai settori economici tradizionali, ha realizzato un +31% nel 2005 e cresce del 13,6% in questa prima parte dell’anno; techSTAR, l’indice relativo alle società STAR appartenenti al settore tecnologico, con un incremento pari al 46,5% del 2005, continua la sua corsa crescendo, da inizio anno, del 13,7%.

 

Milano, 1 marzo 2006


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.

Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.