Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione di terze parti per proporti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per maggiori informazioni, ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy. Cliccando su “Continua” o proseguendo nella navigazione acconsenti all’utilizzo di tali cookie.

COMUNICATI STAMPA 2006

Al via da oggi le long stock options

23 Ott 2006 - 17:30

e una nuova microstruttura di mercato sull'idem



Borsa Italiana prosegue nel processo di continua innovazione e sviluppo del mercato IDEM – Mercato Italiano dei Derivati – con l’introduzione, a partire da oggi 23 ottobre 2006, delle long options, contratti di opzione su azioni con scadenza fino a 3 anni.

A questa novità si aggiunge la nuova microstruttura per le opzioni su indice S&P/MIB e  per le opzioni su azioni, finalizzata ad aumentare ulteriormente la liquidità del mercato.


Long Stock Options

Così come per le opzioni su indice, alle due scadenze mensili e alle quattro scadenze trimestrali, anche per le opzioni su azioni si aggiungeranno quattro nuove scadenze semestrali del ciclo giugno e dicembre. Alle scadenze di novembre 2006, dicembre 2006, gennaio 2007, marzo 2007, giugno 2007, settembre 2007, si aggiungeranno quindi le scadenze di dicembre 2007, giugno 2008, dicembre 2008 e giugno 2009.

I primi sette contratti di opzione su azioni aventi scadenze “lunghe” saranno: Assicurazioni Generali, Eni, Enel, Fiat, STMicroelectronics, Telecom Italia e Unicredito Italiano.

Sebbene le opzioni “lunghe” siano prevalentemente rivolte agli investitori istituzionali, queste rappresentano una nuova opportunità di trading anche per gli investitori privati, consentendo di incrementare le possibilità di effettuare trading di volatilità e operazioni di copertura di portafoglio su un arco temporale maggiore rispetto a quello attualmente disponibile.

Gli scambi complessivi di opzioni su azioni nel 2006 sono stati pari a 11,6 milioni di contratti standard e rappresentano quasi la metà dei contratti scambiati sul mercato IDEM, a conferma del crescente interesse degli operatori.

Proprio nel mese di settembre 2006,  le opzioni su azioni hanno segnato un nuovo massimo storico di scambi, con una media giornaliera pari a 75.333 contratti standard, in aumento del 30% rispetto allo stesso mese del 2005.


Nuova microstruttura di mercato

L’introduzione delle long stock options sarà supportata da una nuova microstruttura di mercato che prevede una maggiore presenza dei market makers sia sulle opzioni su azioni che sulle opzioni su indice S&P/MIB, incrementando ulteriormente la liquidità del mercato IDEM e facilitando il processo di price discovery.

La nuova microstruttura, che fa seguito alle modifiche del luglio 2005, consiste nella  revisione degli obblighi dei market makers in termini di quantità e di numero di scadenze quotate; sarà inoltre introdotta una nuova figura di market making chiamata Liquidity Provider, a supporto dei Primary Market Makers e dei Market Makers.

Per quanto riguarda gli obblighi di quotazione, gli operatori Primary Market Makers dovranno quotare su base continuativa le scadenze fino a 12 mesi sulle opzioni su indice S&P/MIB e le scadenze fino a 6 mesi sulle opzioni su azioni, mentre i Market Makers che rispondono a richieste di quotazione quoteranno tutte le scadenze listate fino a 3 anni sia sulle opzioni su indice S&P/MIB che sulle opzioni su azioni. Contestualmente, l’introduzione della figura del Liquidity Provider (market maker che quoterà su base continuativa le 3 prime scadenze listate) consentirà ad altri operatori domestici ed internazionali specializzati di svolgere attività di market making sul mercato italiano.

Il Focus Group – il gruppo dei titoli più scambiati sul mercato IDEM - verrà ampliato da 10 a 15 contratti di opzione per incrementare ulteriormente per gli investitori la liquidità disponibile sui book di negoziazione. In questo modo i quantitativi quotati dai market makers saranno incrementati fino a un massimo di 100 contratti.

Nel 2006, il forte interesse per il mercato italiano dei derivati è stato testimoniato dalla crescente attività di negoziazione da parte di tutti gli operatori del mercato, dall’ingresso di nuovi operatori e dal continuo ampliamento dell’attività dei 22 market makers già presenti sul mercato, grazie ai quali oggi è garantita la copertura integrale di tutti i contratti listati sul mercato IDEM.

Scadenze negoziabili dal 23 ottobre 2006 sui contratti di opzione su azioni Assicurazioni Generali, Eni, Enel, Fiat, STMicroelectronics, Telecom Italia e Unicredito Italiano


Scarica il comunicato in pdf (pdffile pdf - 749 KB)