Cookie
Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione di terze parti per proporti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per maggiori informazioni, ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy. Cliccando su “Continua” o proseguendo nella navigazione acconsenti all’utilizzo di tali cookie.
 
2004

 

041027_settlement


COMUNICATO STAMPA

MONTE TITOLI: RECORD DI OPERAZIONI REGOLATE

PER EXPRESS II

 

Nella giornata odierna Monte Titoli, società del Gruppo Borsa Italiana, ha raggiunto il record di operazioni elaborate attraverso il nuovo sistema di liquidazione e regolamento Express II.

Express II ha saputo gestire volumi di dimensioni straordinarie dimostrandosi un sistema solido ed efficiente. Sono state infatti elaborate 444.971 operazioni, dato che corrisponde a circa cinque volte i flussi medi giornalieri e che supera di oltre il 30% il precedente massimo storico (13 aprile 2004, 339.004 operazioni).

Al record hanno contribuito i flussi generati dal collocamento della terza tranche del titolo Enel, dai diritti di Telecom Italia Media e dal BTP indicizzato all'indice Eurostat 2004/2035. Nel dettaglio, l'OPV di Enel ha visto scambiare 1,15 miliardi di azioni per un controvalore di 7,64 miliardi di euro mentre il BTP è stato collocato per un valore nominale di 4 miliardi di Euro.

Lanciato nel dicembre 2003, dal gennaio 2004 Express II ha esteso l'operatività a tutti gli strumenti finanziari, in particolare titoli di Stato e azioni, determinando la definitiva cessazione della procedura di Liquidazione dei Titoli gestita da Banca d'Italia.

Express II è nato dalla stretta cooperazione delle Autorità, dei mercati, delle controparti centrali e degli operatori con il duplice obiettivo di completare l'adeguamento delle strutture di post trading italiane alle best practice internazionali e di rispondere alle esigenze dei partecipanti di un mercato finanziario globale.

Oltre 340 intermediari partecipano ai sistemi di pre-settlement e settlement di Monte Titoli, che interessano più di 10.000 strumenti finanziari.

 

 

Milano, 27 ottobre 2004


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.

Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.