Cookie
Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione di terze parti per proporti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per maggiori informazioni, ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy. Cliccando su “Continua” o proseguendo nella navigazione acconsenti all’utilizzo di tali cookie.
 
2002

 

020919 star londra


COMUNICATO STAMPA

Le società STAR presentano a Londra alla comunità finanziaria internazionale

i risultati del primo semestre 2002

Le società appartenenti al segmento STAR (Segmento Titoli ad Alti Requisiti) di Borsa Italiana incontreranno il prossimo 20 settembre la comunità economico-finanziaria internazionale a Londra. L'appuntamento, ideato e promosso da Borsa Italiana, permetterà a 28 società STAR (Amga, Astaldi, Brembo, Cembre, Cementir, Cremonini, CSP International, Ducati Motor Holding, ERG, Gefran, Giacomelli, Graniti Fiandre, IMA, Interpump, Irce, Jolly Hotels, La Doria, Manuli Rubber Industries, Mariella Burani, Meliorbanca, Mirato, Negri Bossi, Reno De Medici, Sabaf, Saeco International, Saes Getters, Stefanel, Targetti Sankey) di illustrare alla business community i risultati del primo semestre 2002.

Dopo l'intervento iniziale di Massimo Capuano, Amministratore Delegato di Borsa Italiana, i lavori della giornata prevedono tre sessioni parallele di presentazioni e oltre 140 one to one tra le società STAR e gli analisti finanziari e gli investitori istituzionali.

Al Thistle Tower Hotel, che ospiterà la manifestazione, verrà allestita anche una exibition dove le aziende STAR potranno mostrare direttamente i loro prodotti.

L'evento, organizzato grazie al supporto dell'Ambasciata Italiana a Londra, ha come sponsor Abaxbank, Banca Akros, Banca IMI e UBM.

Lanciato il 2 aprile 2001 con 20 società, il segmento STAR ne conta oggi 40 e nei suoi primi diciotto mesi di vita ha registrato un trend di crescita costante arrivando a una capitalizzazione di 7,9 miliardi di euro e un controvalore complessivo di scambi di circa 215 milioni di euro nell'agosto 2002.

Nel corso dell'anno l'indice MIBSTAR ha registrato una performance migliore rispetto agli altri indici small cap del mercato europeo (+21% su FTSE Small Cap Index, il segmento small cap del London Stock Exchange;+11.52% su SMAX Index, l'omologo di Deutsche Borse; + 6.37% su Next Prime Index, l'indice del segmento small cap di Euronext) nonché all'indice MIB generale di Borsa Italiana.

Fra le 50 società quotate sui mercati di Borsa Italiana che hanno registrato le performance migliori nel corso del 2002, 11 appartengono al segmento STAR, con incrementi che vanno dal 12% al 39%.

Flottante, Corporate Governance e trasparenza sono gli elementi distintivi delle società STAR: in particolare, per quanto riguarda il flottante - che da regolamento deve essere il 35% in caso di IPO, il 20% per le già quotate - nove società hanno un flottante compreso tra il 20% e il 30% del capitale, sette tra il 30% e il 35%, dodici tra il 35% e il 40%, sei tra il 40% e il 50% e sei superiore al 50%.

Per quanto concerne i requisiti di Corporate Governance, il 54% delle società STAR conta un numero di amministratori indipendenti superiore al minimo richiesto; i comitati di controllo interno includono esclusivamente amministratori indipendenti e non esecutivi; il 50% delle società STAR ha un piano di stock option mentre il restante 50% adotta sistemi di remunerazione con incentivi.

Lo STAR Event di Londra, così come l'evento milanese dello scorso febbraio organizzato da Borsa Italiana per la presentazione dei risultati annuali, fa parte di una serie di incontri organizzati per promuovere le società STAR in varie città europee, tra cui Dublino, Edimburgo, Madrid e Parigi, in collaborazione con brokers domestici ed internazionali.

Questo sforzo di trasparenza è stato premiato: le ricerche pubblicate da parte di 37 brokers sono state oltre 700 dal lancio del segmento, con una media di circa 15 studi all'anno per ogni società STAR.

 

Milano, 19 settembre 2002


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.

Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.