Cookie
Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione di terze parti per proporti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per maggiori informazioni, ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy. Cliccando su “Continua” o proseguendo nella navigazione acconsenti all’utilizzo di tali cookie.
 
2002

 

020607_sintesi maggio


COMUNICATO STAMPA

BORSA ITALIANA SPA:

A MAGGIO NUOVI MASSIMI ANNUALI PER GLI SCAMBI SU MCW E IDEM

E PER IL NUMERO DI COVERED WARRANT QUOTATI

 

 

Nello scorso mese di maggio il mercato azionario e il Mot sono stati caratterizzati da una sostanziale stabilità dei volumi di negoziazione. Gli scambi di covered warrant e di strumenti derivati dell'Idem hanno invece stabilito nuovi massimi annuali. Gli indici della Borsa hanno chiuso il mese in flessione. Grazie alle 277 ammissioni nel mese, il numero di covered warrant quotati su MCW ha raggiunto il nuovo massimo storico di 7.628.

 

Andamento degli indici

In maggio l'indice Mib ha inizialmente registrato un calo cui sono seguite nuovamente due fasi, una di ripresa e una di flessione. L'indice ha chiuso a quota 21.401, con una variazione di -5,8% nel mese (-3,7% rispetto a fine dicembre). L'indice Numex del Nuovo Mercato è stato interessato da un trend analogo, ma con un profilo più accentuato, che ha determinato una flessione mensile dell'8,5%.

E' proseguita la tendenza dell'indice MibSTAR a sovraperformare l'indice generale e il Mib30: il 31 maggio il valore dell'indice MibSTAR è stato di 979 punti, con una variazione del -2,7% rispetto al mese precedente ma positiva (+7,7%) rispetto a fine 2001.

La volatilità è risultata in ripresa ma su valori contenuti sia per la Borsa (14,5%) che per il Nuovo Mercato (28,0%).

 

Capitalizzazione e listino

L'andamento dei corsi ha ridotto la capitalizzazione delle società nazionali quotate dai 611,4 miliardi di euro di fine aprile a 575,7 miliardi (pari al 45,9% del Pil) divisi tra Borsa, a quota 561,1 miliardi di euro, Nuovo Mercato a 9,7 e Mercato Ristretto a 5,0.

Le 277 nuove ammissioni di maggio hanno portato il numero di covered warrant quotati su MCW al nuovo massimo storico di 7.628, superiore al precedente record di 7.466 stabilito in aprile.

 

Scambi

Con una media di 144.000 contratti e 2,68 miliardi di euro al giorno, gli scambi azionari hanno evidenziato una sostanziale stabilità rispetto al mese precedente.

Nel dettaglio, la media giornaliera è stata di 134.000 contratti e 2,64 miliardi di euro per le azioni quotate in Borsa (-9,7% e -3,1% rispetto ad aprile), di 10.000 contratti e 37,2 milioni di euro per le azioni quotate al Nuovo Mercato (-9,3% e +5,7%).

Tim è risultata l'azione più scambiata per controvalore, con l'11,4% degli scambi totali, seguita da STMicroelectronics (11,0%) ed Eni (9,5%).

Gli scambi di covered warrant sono cresciuti significativamente sia in termini di contratti (media giornaliera 26.900, +7% su aprile), sia di controvalore (media giornaliera 107,7 milioni di euro, +26%), che li ha portati al nuovo massimo del 2002.

Gli scambi dell'after hours sono stati stabili in termini di contratti e in calo per controvalore. La media giornaliera è stata pari a 21,6 milioni di euro e a 6.024 contratti. E' proseguita la tendenza a una concentrazione dell'attività verso le azioni della Borsa (51,5% dei contratti, 76,6% del controvalore).

Gli scambi dei titoli a reddito fisso sul Mot sono risultati stabili, con i titoli di Stato attestati sui valori molto elevati del periodo recente (676 milioni di euro al giorno, +6,4% su aprile). Le obbligazioni private hanno fatto registrare una media giornaliera di 33,5 milioni di euro (+15,5% su aprile).

L'EuroMOT, con scambi complessivi per 6.293 contratti e 213 milioni di euro, ha registrato una decisa crescita della liquidità, che lo ha portato vicino ai massimi storici dello scorso gennaio.

I volumi di negoziazione dei derivati azionari sull'Idem - che dal 22 aprile ha adottato una nuova piattaforma tecnologica - hanno raggiunto in maggio il nuovo massimo dell'anno in termini di contratti standard (71.250 al giorno). Rispetto al mese precedente, la media giornaliera è cresciuta per tutti gli strumenti: futures sul Mib30 (dai 16.500 di aprile a 18.200 in termini di contratti standard e da 2,65 a 2,82 miliardi di euro in termini di controvalore nozionale), miniFIB (da 6.700 a 7.100 contratti standard e da 214 a 221 milioni di euro), opzioni su Mib30 (da 6.400 a 8.300 contratti standard e da 513 a 648 milioni di euro) e opzioni su azioni (da 27.300 a 37.500 contratti standard e da 139 a 194 milioni di euro). A partire dal 20 maggio sono entrate in negoziazione due nuove opzioni su Snam Rete Gas e Banca Fideuram.

 

Milano, 6 giugno 2002


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.

Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.