Cookie
Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione di terze parti per proporti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per maggiori informazioni, ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy. Cliccando su “Continua” o proseguendo nella navigazione acconsenti all’utilizzo di tali cookie.
 
1999

 

991013_chiusura mercati (3375)


 

BORSA ITALIANA: MERCATI CHIUSI IL 31 DICEMBRE 1999

 

La decisione riguarda Borsa, IDEM, Nuovo Mercato e Mercato ristretto.

Chiuso anche il MIF.

 

Il 31 dicembre 1999 ferme tutte le principali Borse europee.

Il 31 dicembre 1999 tutti i mercati gestiti da Borsa Italiana saranno chiusi: Borsa, Nuovo Mercato, IDEM e Mercato Ristretto.

La decisione, assunta da Massimo Capuano, Amministratore Delegato di Borsa Italiana, dopo un'ampia consultazione con le autorità e il mercato, servirà ad agevolare la realizzazione delle attività connesse al passaggio all'anno 2000      .

In particolare il 31.12.1999 il sistema europeo di liquidazione dei pagamenti - Target - e tutti i meccanismi e sistemi connessi saranno chiusi.

L'Italia è uno degli 11 paesi collegati a Target.

La chiusura del 31.12.1999 permetterà inoltre di anticipare le operazioni di archiviazione e di elaborazione dei dati dei sistemi informatici degli operatori, riducendo così i rischi legati al passaggio al nuovo millennio.

La decisione si richiama inoltre al processo di armonizzazione tra le principali Borse europee che saranno chiuse nell'ultimo giorno del 1999 assieme ai relativi sistemi di pagamento.

Il 31.12.1999 sarà non business day anche per il MIF, il mercato dei contratti a termine dei titoli di Stato.

Milano, 13 ottobre 1999


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.

Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.