Cookie
Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione di terze parti per proporti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per maggiori informazioni, ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy. Cliccando su “Continua” o proseguendo nella navigazione acconsenti all’utilizzo di tali cookie.
 
1999

 

990921 euromot NMmif (3291)


COMUNICATO STAMPA

BORSA ITALIANA SPA: L'ASSEMBLEA APPROVA LE MODIFICHE REGOLAMENTARI PER IL VARO DEL COMPARTO "EUROMOT"

Le modifiche ora all'autorizzazione di Consob.

EuroMOT sarà il nuovo comparto di mercato di Borsa Italiana per la negoziazione di euro-obbligazioni, obbligazioni estere e asset backed securities (ABS).

Nuovo Mercato: i requisiti di ammissione armonizzati a quelli del circuito Euro.NM.

MIF SpA: varata la fusione per incorporazione in Borsa Italiana SpA.

Gli azionisti di Borsa Italiana SpA si sono riuniti oggi in Assemblea, ordinaria e straordinaria.

Presenti, in proprio o per delega, alla parte ordinaria n. 32 azionisti in rappresentanza del 93,71% del capitale sociale.

Per la parte straordinaria gli azionisti presenti erano 33, rappresentanti il 93,91% del capitale sociale.

L'Assemblea ha approvato le modifiche al Regolamento - ora all'attenzione di Consob per l'autorizzazione - che permetteranno l'avvio dell'attività del nuovo comparto di Borsa "EuroMOT" per la negoziazione di euro-obbligazioni, obbligazioni estere e asset backet securities (ABS).

Con il comparto EuroMOT, Borsa Italiana intende rafforzare la propria presenza competitiva internazionale nel segmento obbligazionario, ampliando l'offerta degli strumenti finanziari e migliorando le condizioni di funzionalità del sistema di negoziazione.

Le modifiche apportate al regolamento dei mercati prevedono l'introduzione di specifiche regole di ammissione degli strumenti finanziari e degli operatori, nonché di modalità ad hoc per la negoziazione e la liquidazione dei contratti.

L'Assemblea ha approvato inoltre alcune modifiche al Regolamento del Nuovo Mercato per adeguarlo agli accordi di partecipazione al circuito Euro.NM, che nell'ambito del "Harmonization Agreement" prevede condizioni regolamentari e operative comuni ai mercati membri (attualmente Belgio, Francia, Germania, Italia e Olanda).

Le modifiche - che dovranno essere autorizzate anch'esse da Consob - riguardano i requisiti degli emittenti per l'ammissione (il patrimonio netto contabile minimo passerà da 2,5 a 3 miliardi di lire) e i requisiti delle azioni (per garantire adeguata liquidità sul mercato secondario innalzamento del controvalore minimo dell'offerta da 5 a 10 miliardi di lire).

Infine è stato deciso che la clausola di lock-in si applichi solo alle partecipazioni superiori al 2% del capitale (rappresentato da azioni ordinarie) per garantire maggiore flessibilità operativa ed amministrativa.

In sede straordinaria, è stata infine approvata la fusione per incorporazione nella Borsa Italiana SpA di MIF SpA, la società di gestione del mercato futures su titoli di stato, già partecipata al 100% da Borsa Italiana SpA.

L'incorporazione è stata parallelamente approvata anche dall'assemblea straordinaria di MIF SpA.

L'integrazione delle due società servirà a garantire una migliore efficienza operativa.

Il mercato MIF verrà gestito e sviluppato dalla Divisione Derivati di Borsa Italiana.

Milano, 21 settembre 1999


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.

Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.