Cookie
Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione di terze parti per proporti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per maggiori informazioni, ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy. Cliccando su “Continua” o proseguendo nella navigazione acconsenti all’utilizzo di tali cookie.
 
1999

 

990806 datistat Idem (3289)


NOTA PER LA STAMPA

MERCATO ITALIANO DEI DERIVATI - DATI STATISTICI LUGLIO 1999

Continua il trend di crescita per i prodotti derivati gestiti da Borsa Italiana dopo l'introduzione, lo scorso 19 luglio, di nuovi obblighi per i market makers, la riduzione della size per il contratto di opzione sull'indice e di alcuni lotti sulle opzioni su azioni, nonché l'avvio delle negoziazioni su cinque nuovi contratti di opzione su azioni.

Nel mese di luglio il numero totale di contratti negoziati ha avuto un incremento del 20% e del 174% come open interest.

Le opzioni sull'indice (MIBO 30) hanno registrato un incremento del 67% raggiungendo un volume totale di contratti pari a 213.097.

Le opzioni su azioni sono cresciute del 118% per un volume pari a 188.208 contratti.

In termini di controvalore nozionale, la crescita sui contratti di opzione dell'IDEM è stata pari al 12%.

Per i prodotti derivati sui tassi d'interesse è risultata in buona crescita l'operatività degli intermediari italiani collegati al mercato francese - partita lo scorso 10 giugno - sul futures Euribor a 3 mesi, con un incremento del 15% rispetto al mese precedente (9.333 contratti per il mese di luglio).

Sostanzialmente stabili i volumi per gli altri prodotti quotati al MIF.

Milano, 6 agosto 1999


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.

Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.