Cookie
Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione di terze parti per proporti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per maggiori informazioni, ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy. Cliccando su “Continua” o proseguendo nella navigazione acconsenti all’utilizzo di tali cookie.
 
1998

 

980512 modifiche statuto


COMUNICATO STAMPA

BORSA ITALIANA SpA: L'ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI APPROVA LE MODIFICHE ALLO STATUTO

Il numero degli Amministratori reso variabile, da 9 a 15

Delega al Consiglio di Amministrazione di elevare il capitale sociale - attualmente di 10 miliardi - raccogliendo mezzi finanziari sino a 90 miliardi.

Stefano Preda, Presidente della Società di gestione del mercato : "E' necessario accelerare le iniziative atte a garantire lo sviluppo competitivo del mercato italiano"

Milano, 12 Maggio 1998 -

Gli azionisti della Borsa Italiana S.p.A. si sono riuniti oggi in Assemblea, ordinaria e straordinaria.

Erano presenti 42 azionisti, in proprio o per delega, in rappresentanza del 90% del capitale.

Nel corso dell'Assemblea straordinaria sono state approvate alcune variazioni allo statuto, di carattere sia formale che sostanziale, che verranno inviate alla Consob per la verifica (come previsto dall'art. 53, comma III del DL: 415).

Le modifiche formali servono ad adeguare lo statuto della società mercato alle nuove disposizioni del Testo Unico della Finanza in vigore dal 1 luglio 1998.

Le modifiche sostanziali approvate dagli azionisti riguardano:

  • Il numero degli Amministratori (attualmente di 10) che viene reso variabile da un minimo di 9 ad un massimo di 15: in questo modo le dimensioni del Consiglio di Amministrazione potranno essere adattate con rapidità e flessibilità alle future esigenze di gestione della società mercato.

Di conseguenza il parametro di possesso azionario minimo necessario per la presentazione delle liste per la nomina dei membri del Consiglio di Amministrazione scende dal 10% al 6,5% delle azioni ordinarie con diritto di voto in Assemblea ordinaria.

  • La delega del Consiglio di Amministrazione di poter elevare il capitale sociale, dagli attuali 10 miliardi di lire, raccogliendo mezzi finanziari fino ad un massimo di altri 90 miliardi di lire, tramite una o più operazioni da effettuarsi in un periodo di due anni.

"Una misura che garantirà rapidità di decisione al Consiglio di Amministrazione in un momento in cui", ha detto il Presidente della Borsa S.p.A., Stefano Preda, "per garantire lo sviluppo competitivo del mercato italiano è necessario accelerare sia le iniziative per il suo riassetto in chiave unitaria che quelle per la realizzazione di alleanze e sinergie a livello internazionale".

A seguito di quanto stabilito dall'Assemblea straordinaria, gli azionisti, in Assemblea ordinaria, hanno deliberato di elevare a 15 il numero degli Amministratori.

Sono stati quindi nominati 5 nuovi Consiglieri:

  • Poliuto Boaretto - Banca Intesa
  • Ugo Masini - BNL
  • Marco Mazzucchelli - Monte Paschi Siena
  • Ernesto Monti - Banca di Roma
  • Maurizio Sella - Banca Sella


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.

Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.